#APPARECCHIOPER leggere, scrivere e lavorare

rebiennale workshop

Archivio — biblioteca: workshop di autocostruzione con Rebiennale

Costruiamo insieme la Biblioteca a Macao. A poco più di un anno dall’esperienza di autoprogettazione del Caffè letterario con il collettivo Exyzt, MACAO amplifica il libero accesso ai saperi, già messo in atto con il Bookcrossing e con la sala cinematografica Cinemacello. E lo fa anche per la biblioteca-archivio in modo indipendente, con l’autoproduzione degli arredi. Dispositivi semplici, reversibili e mobili ottenuti ricomponendo materiali di riciclo e progettando in progress alla costruzione con un workshop aperto, guidato questa volta dal collettivo veneziano Re-Biennale. Il workshop è un’esperienza di autoproduzione partecipata, dove poter realizzare liberamente ciò di cui si ha bisogno per conoscere attraverso la lettura. Re-Biennale è un progetto messo in atto nel 2008 da un gruppo di attivisti del laboratorio Morion e dell’Asc (Agenzia Sociale per la Casa), che fanno del riciclo di materiali di scarto una pratica di rigenerazione urbana a cui partecipano collettivi e progettisti italiani e non, come alternativa concreta allo spreco delle risorse impiegate per le Biennali di Venezia. A MACAO la biblioteca è uno strumento per aprire dal basso l’uso dei testi e la ricerca negli archivi. È un luogo per dibattere, mostrare, ascoltare, disegnare e fare libri.

La costruzione partecipata della biblioteca — archivio di Macao si inserisce nel progetto “Apparecchio per aprire dal di sotto”, che M^C^O, Sale Docks di Venezia ed EX Asilo di Napoli hanno presentato al bando “#Chefare2” per la cultura.
Per sostenere le pratiche di condivisione dei mezzi di produzione in ambito artistico e culturale e le sperimentazioni di nuove forme di lavoro fondate sulla collaborazione, la socialità e l’autodeterminazione, dai un voto al progetto qui.

Qui il progetto

 

Share this Post